LA FREGOLA DELLA TUTA

LA FREGOLA DELLA TUTA. Che non si tratti della tuta da ginnastica, che non metteremmo neppure sotto tortura o in palestra, il che equivale alla prima ipotesi, è abbastanza ovvio. Ma meglio chiarire subito questo punto: la tuta ci piace in quanto tutt’uno di seta, di cotone, di raso o di jeans che ricopre con la stessa fantasia il corpo.•••

La fregola dello shatush

Qualche giorno fa una nostra amica ci ha rimproverate con il sopracciglio alzato e il dito indice puntato: ma come, non avete fatto la fregola dello shatush?! Hai ragione, Martina. Eravamo così impegnate a farci cotonare e scolorire le lunghezze dal nostro parrucchiere guru, che ci siamo dimenticate di documentare la fregola.•••

THE SHATUSH FREGOLA

A couple of days ago one of our friends scolded, raised a brow and pointing her finger said: you still haven’t done the shatush fregola, are you serious?! You’re right, Martina. We were so busy being backcombed and faded at the lengths by our guru-hairdresser•••

LA FREGOLA DELLE FARFALLE

LA FREGOLA DELLE FARFALLE. Intorpidite come bozzoli nel letargo dei lunghi mesi invernali, oggi finalmente abbiamo cominciato a librare leggere nell’aria trasportate a zonzo da una farfalla-gioello appesa al collo, come quella di Giorgio Armani. Una farfalla-spilla aggrappata al vestito, come quella luccicante che portava a spasso Gwyneth Paltrow. •••

LA FREGOLA DEL TOP

LA FREGOLA DEL TOP. Noi a pancia scoperta? Ma stiamo scherzando? Ovviamente sì. Abbiamo resistito circa sette minuti al richiamo degli anni 90 che è si è fermato qualche centimetro sopra il nostro ombelico. Più o meno all’altezza dell’orlo del top che ci siamo comprate in un momento di raptus da & Other Stories, l’upgrade di H&M. •••

La fregola bold

Dopo aver trascorso gli anni della gioventù a martoriarci le sopracciglia con la pinzetta per sfoltire l’arcata selvaggia, ecco che la moda fa dietro front punzecchiandoci con una nuova fregola: le sopracciglia bold. Ma non poteva venirci incontro prima? Prima della deforestazione? Prima che della nostra identità rimanesse solo qualche ciuffo spelacchiato?•••

THE BOLD FREGOLA

After having spent the years of our youth torturing our eyebrows with tweezers to thin our wild arch, now fashion makes a U-turn and teases us with a new fregola: the bold brow. Couldn’t they have met our needs before? Before the deforestation? Before that only a couple of shabby clumps of our identity were left?•••

LA FREGOLA DELLA GONNA LUNGA

LA FREGOLA DELLA GONNA LUNGA. La gonna lunga è un bel programma alternativo. Comoda come i pantaloni, ma più svolazzante. Per abbinarla, basta pensare di avere addosso un paio di jeans a campana. Se è stampata o ha dei colori sgargianti, meglio scegliere un sopra neutro: come una camicia di jeans chiusa fino all’ultimo bottone, un blazer a quadri o un giubbotto di pelle. •••

LA FREGOLA DEL GELATO

Latte, panna, zucchero, tuorli d’uovo al profumo di cannella, imbevuti di vaniglia, amalgamati con la ricotta, uniti allo yogurt, fusi con scaglie di cioccolato, nocciole intere, noci, pistacchi, mandorle, chicchi di caffè, biscotti, praline, amaretti, caramello, cocco. Incorporati d’aria per diventare una crema soffice•••

THE ICE CREAM FREGOLA

Milk, cream, sugar, cinnamon-scented egg yolks, soaked with vanilla, mixed with ricotta, combined with yoghurt, blended with chocolate chips, whole hazelnuts, walnuts, pistachios, almonds, coffee beans, cookies, pralines, amarettos, caramel, coconut. Mixed in with air to become a fluffy cream,•••

LA FREGOLA DELLE SCARPE A PUNTA

LA FREGOLA DELLE SCARPE A PUNTA. Le abbiamo criticate, accettate, odiate, desiderate, amate, perdonate. Armi contundenti dall’aspetto impeccabile e il tacco altissimo, alto, medio o rasoterra. Dentro la cui suola il pollice fluttuava nel vuoto e il mignolo esalava l’ultimo respiro. •••