8 frasi da non dire a San Valentino e 1 mise en place da @tableous

Oggi è San Valentino. E tutto quello che vorremmo è che foste romantici, ci regalaste dei fiori (o un mazzo di grissini al nero di seppia), ci portaste fuori a cena (o apparecchiaste due tartine su un kimono).•••

8 THINGS NOT TO SAY ON VALENTINES DAY AND ONE @TABLEOUS TABLE SETTING

Today is Valentine's Day. And all we want is for you to be romantic, give us flowers (or a bunch of breadsticks with squid ink), take us out for dinner (or even lay out a couple of mortadella, cream cheese, spinach and pistachio cream sandwiches on a kimono).•••

LA FREGOLA TINY

LA FREGOLA TINY. Dire, fare, baciare, lettera o testamento? Il tempo passa, ma noi siamo ferme alla terza elementare, incantate a guardare, con gli occhi spalancati e il naso all’insù, questi meravigliosi cerchietti sparsi sul tavolo. •••

LA FREGOLA DI SAN VALENTINO

LA FREGOLA DI SAN VALENTINO. Meglio essere chiare fin dall’inizio: chi non festeggia, non piglia un tubo. Neanche quello dei Baci Perugina. È finito il tempo delle mele, quando giocavamo a fare le anticomformiste. Già che i 20 sono passati da un pezzo, prendiamoci i privilegi che ci spettano, oltre alle rughe d’ordinanza. •••

La fregola del cob

Ebbene sì. Anche gli uomini hanno le fregole. Daniele Cobianchi ha quella dei guanti di pelle. I suoi però non sono guanti qualsiasi. I guanti neri di Daniele parlano. Raccontano la storia di un uomo che suona il piano, sta per pubblicare un disco ma poi all’improvviso si guarda le mani e scopre che sono troppo fragili, come la sua vita. •••

THE COB’S FREGOLA

Yet is true. Men have fregole as well. Daniele Cobianchi’s about leather gloves. But his aren’t standard gloves. Daniele’s black gloves speak. Tell the story of a piano man, about to publish a record, when - looking at his hands - he realizes are too fragile, as his own life. •••

La fregola di Ellis

Ellis c’è piaciuta a pelle. Non solo perché si fa chiamare come uno dei nostri scrittori preferiti, Breat Easton. Il suo nome suona dolce, rotondo e sa di bambola, come la sua fregola: una bouillabaisse pop. Dentro c’è un po’ di tutto: cuscini dove appoggiare i pensieri, arbre magique che sanno di primavera, asciugapiatti degni di una regina•••

The Ellis fregola

With Ellis has been love at first sight. Not only ‘cause she’s named after one of our fav writers: Breat Easton. Her name is sweet and rounded, tastes like doll, as her fregola does.
Ellis is a designer and think about her fregola as a pop bouillabaisse.•••

LA FREGOLA DEL COLLETTO

  LA FREGOLA DEL COLLETTO. Se la maestra avesse mandato Rosina a fare shopping da Prada, anziché al mercato a comprare chili di pere, a scuola avremmo risolto ogni problema in cinque minuti. Cos’è questo improvviso interessamento nei confronti della matematica? Ci siamo fatte due conti. La fregola di oggi ha il potere di moltiplicare... Mostra articolo•••

LA FREGOLA RETRò

  LA FREGOLA RETRò. Rivedere Midnight in Paris, questo weekend, ci ha fatto venire la fregola di vivere in un’altra epoca. Immaginando di chiedere consigli di design a Picasso e a Man Ray, ce ne andremo in giro a pizzicare qua e là dal passato per ridare atmosfera al presente: un vecchio divano Chesterfield e... Mostra articolo•••