La fregola delle t-shirt Melidé

Ve lo ricordate? Più o meno un anno fa abbiamo avviato la campagna svuota-il-Suo-armadio e da lì (aprite gli ombrelli) hanno iniziato a piovere fregole su fregole. Due in particolare: una è la camicia, che riusciamo a indossare in mille modi non si sa nemmeno come (senza tagliuzzare!), e di questo ve ne abbiamo già parlato. •••

THE MELIDÉ T-SHIRT FREGOLA

Remember? Around this time last year we launched the empty-his-closet campaign and ever since (open up your umbrellas) it's been raining fregole on fregole. Two in particular spring to mind: one is the shirt, which we manage to wear in a thousand different ways with minimal effort (and no scissors!) and we've already told you about that. The other is the dear old white t-shirt. Which somehow always seems to fit the scene.•••

Parliamo di fregole.
Anzi, di Fregole

Fino all’ultimo non sapevo se avrei scritto questo post. Non sono timida né ho problemi di penna, lo sapete, ma parlare di fregole è una cosa, parlare di Fregole è un’altra. Se c’è qualcosa che ho imparato in questi tre anni di blog è che sei fai bene, il bene arriva, e arriva in compagnia, perché di fatto è un personaggio socievole il bene.•••

LET'S TALK ABOUT FREGOLE.
ACTUALLY, ABOUT FREGOLE

Right to the end I wasn’t sure if I would ever write this post. It's not that I’m shy or allergic to pens, it’s just that talking about fregole is one thing, talking about Fregole is another. If there's one thing I've learned in these three years of blogging it’s that if you are good, the good comes back to you, and it comes back in company, because being a sociable person is actually what's good. •••

Non chiamatemi fashion blogger. N.1: La vacanza

Volo intercontinentale d’ordinanza su isola deserta senza nessuna possibilità di connettersi al mondo. Comincia con foto delle valigie davanti all’aeroporto di Malpensa e una promessa: Basta internet per trenta giorni •••

DON'T CALL ME FASHION BLOGGER. N.1: HOLIDAYS

The usual long-haul flight to a distant desert island miles from civilisation. It begins with a photo of the suitcases outside Malpensa airport and a promise: No more internet for thirty days•••