LA FREGOLA DELLA CLUTCH

LA FREGOLA DELLA CLUTCH. L’abbiamo battezzata borsa da tavolino. Perché senza un tavolino a portata non sai mai dove mettertela. Soprattutto se in mano hai anche un cocktail, una tartina e una sigaretta. Dopo averla infilata sotto l’ascella, tenuta con due o quattro dita, a seconda dei crampi, è sul tavolino che finisce la clutch. •••

LA FREGOLA TRASPARENTE

LA FREGOLA TRASPARENTE. Non è di pizzo, non è di tulle, non è di seta, né di organza o di chiffon. La fregola c’è ma non si vede. Come la scarpetta di Cenerentola, solo che invece di essere in cristallo è in puro pvc. Certo, con un paio di tronchetti di Jeffrey Campbell ai piedi, un bracciale di Christian Dior al polso, una clutch di Charlotte Olympia in mano, un chiodo di Wanda Nylon sulle spalle o un impermeabile di Valentino a prova di Catherine Deneuve addosso, il sogno si avvera comunque.•••