La fregola treccia-in-treccia

Quando eravamo piccole intrecciare i capelli sembrava la cosa più difficile del mondo, per questo c’erano le mamme. Quanto erano belle le trecce? Romantiche, lunghissime, mai un ciuffo fuori posto. Ne parliamo al passato perché fino a ieri le consideravamo da bambine. Oggi però non più. Ovunque c’è una gran fregola delle trecce: dalle passerelle alle riviste alla strada e anche sulle nostre teste.

Partiamo dal presupposto che da un caschetto lungo in giù si può intrecciare praticamente tutto, anche i pensieri o le parole, almeno finché le nostre dita saranno abbastanza abili da giocare con capelli, fiori e spille. Per il resto, via libera a ogni tipo di treccia che ci venga in mente: a lisca di pesce, arrotolata sulla nuca, francese, da boxer, a cascata. E poi, a forza di intrecciare tutto, magari anche le stringhe, cascheremo pure noi.

E se non dovessimo essere capaci di domare due ciocche, state tranquille. Una fregola nasce là dove c’è sempre un piano di riserva: la fregola della treccia ribelle, per esempio, che più è scoordinata più è bella; o la fregola del parrucchiere, quando sfioriamo la crisi di nervi.

THE BRAID-IN-BRAID FREGOLA

When we were growing up braiding your hair seemed like the most difficult thing on the planet, that’s what moms were there for. And we always thought braids were so adorable. Romantic, long, not a flyaway in sight. We say were, because up until yesterday we thought they were kids stuff. But not today. Everywhere we look there’s a major braid fregola going on: from the catwalk to magazines, to the street and even on our heads.

Bearing in mind that from a long bob downwards pretty much anything can be braided, including thoughts and words, as long as our fingers are nimble enough to handle hair, flowers and brooches, we say go for it with whatever kind of braid comes to mind: fishtail, braided updo, french, boxer, waterfall. Until we get so caught up in braiding that we braid our shoelaces and wind up flat on our face.

But if you weren’t born with the hair stylist gene, don’t worry about it. Where there’s a fregola there’s always a plan B: like the tousled braid fregola, the messier the better; or the hairdresser fregola, for when you’re really losing it.

    1. Written by Martina Antongiovanni

      Photo via barefootblonde.com, collagevintage.com, flickr.com.  mentootlet.blogspot.hu, tumblr.com

you may also like:

LEAVE A COMMENT