La fregola da camera

Non abbiamo ancora capito se l’ultima fregola di questa primavera è una trovata geniale o se non sapevano cosa inventarsi. Nel dubbio ci siamo cascate, abbiamo la fregola della sottoveste, quella che compare nei film in bianco e nero e nelle camere da letto. Ora esce allo scoperto e si porta come un vestito, cioè senza troppi pensieri: di seta, con un po’ di pizzo (senza esagerare), colori neutri, da indossare con un blazer, un cappello da uomo, uno stivaletto senza tacco, un sandalone piatto o con le sneakers, quelle prezzemoline che ormai stanno bene con tutto. Troppo facile? Stavolta vince l’essenziale, al massimo aggiungiamo il broncio da Lolita con un rossetto rosso scuro. Altrimenti, via tutto: niente scarpe, trucco, parrucco e borsette. Così, dopo una lunga serata saremo già pronte per tornarcene a casa e infilarci nel lettone.

THE BEDROOM FREGOLA

We’re still not sure if this spring’s latest fregola is a great idea or if they were just running short of ideas. Whatever.

We fell for it anyway, and now we have the slip dress fregola – the one that appears in black and white films and bedrooms.

It’s coming out to be worn as a dress, without trying too hard: silk, a touch of lace (not too much), neutral colors, with a blazer, a male hat, a big flat sandal, flat boots or sneakers, the ones that go with everything. Too easy? Well this time it’s back to basics, just add a Lolita pout in dark red lipstick.

Otherwise, less is more: away with shoes, makeup, hair, handbag. So after a long evening we’re ready to run home and jump straight into bed.

    1. Writtem by Martina Antongiovanni

      Pho via fashiongonerogue.com, interiorcollective.com, ellawayfarer.com, bloginvoga.com

you may also like:

LEAVE A COMMENT