La fregola del rosso

Una volta se avvistavamo qualcosa di rosso abbassavamo lo sguardo e arricciavamo il naso. Una scarpa, un maglione, un vestito, no! Chiuse a riccio recitavamo in rima baciata perché e per come il rosso non potesse essere una fregola: quel colore mi ammazza, a indossarlo sarei pazza; non è Natale, un pacchetto non voglio sembrare! E così via. Poi arrivarono gli stilisti, la fashion week e lo streetstyle. E quintali di rosso in una tonalità piena, accesa e decisa che dice: se metti da parte i timori, del rosso ti innamori. Va da sé che abbiamo imparato a domarlo, indossarlo e infine a trasformarlo (ovviamente) in fregola: magari domani ci lanceremo in un total-prendicoraggio-look di Max Mara, che tinge di rosso qualsiasi cosa sia over e vellutata, oppure sgambetteremo per la città calzando gli altissimi stivali di Fendi. Per il momento, però, iniziamo prendendo spunto dallo street, che in chiaro linguaggio fregolese ci rassicura: se tenete un dettaglio rosso bene in vista, sarà comunque protagonista.

THE RED FREGOLA

Once upon a time when we saw something red we’d look away in horror. A shoe, a sweater, a dress, no way! Closing up like clams we’d recite rhymes about why there’s no way red could be a fregola: that color does nothing for me, I’d have to be crazy to wear it, we’re not in December, I don’t wanna look like gift wrap! And all that stuff. But then along came the designers, fashion week and streetstyle. And tons of red in full-on, bright, strong tones that say: put aside your fears and you’ll fall in love with red. So it goes without saying that we’ve learned to tame it, wear it and finally transform it (of course) into a fregola: maybe tomorrow we’ll be ready for a Max Mara total-brave-look, which paints anything oversized and velvety red, or even to strut around town in high Fendi boots. But for the moment I guess we’ll start by taking our lead from the street, which in plain and simple Fregolese reassures us: channel an amazing red detail and it’ll always take main stage.

    1. Written by Martina Antongiovanni

      Photo via bijoukarman.com, cavescolletstudio.com, vogue.com, vogue.co.uk, vogue.es, vogue.it, whowhatwear.com

you may also like:

LEAVE A COMMENT