La fregola delle toppe

La fregola del personalizzare è una cosa seria: quando ci prende potremmo lasciare il segno ovunque, anche sulle cose che non sono nostre, giusto per marcare il territorio. Ma ci limiteremo alle giacche in denim, di pelle, ai parka e ai bomber, sufficientemente in bella vista per lanciare messaggi a caso a persone a caso in luoghi a caso. Come? Con le toppe! Ce lo ha insegnato Gucci, che ha ricamato fiori, api, tigri e pappagalli su capispalla e non. E noi, attente, gli facciamo l’occhiolino: se proprio non volessimo darci al taglia e cuci, giacche con le toppe se ne trovano ovunque. Altrimenti, via libera al fai-da-te. Dai richiami punk a quelli più romantici, avremo così tante cose da dire che la prossima toppa ce la metterete sulla bocca!

THE PATCH FREGOLA

This customizing fregola is a serious matter: when it takes hold we can’t help personalizing stuff, even stuff that isn’t actually ours, just to mark our territory. I guess we should stick to denim jackets, leather jackets, parkas and bomber jackets – sufficiently on show to send random messages to random people in random places. And how? With patches! Gucci leads the way, embroidering flowers, bees, tigers and parrots on outerwear and non. And we, observing carefully, follow suit. If you can’t be bothered with sewing you can get jackets with patches just about everywhere right now. Or else, set your DIY spirit free. From punk inspired to romantic, we have so much to talk about that the next patch will probably be going on our mouth!

    1. Written by Martina Antongiovanni

      Photo via pinterest.com, style.com, vogue.com

you may also like:

LEAVE A COMMENT