La fregola delle Mia Mule

L’altro ieri volevamo un numero imprecisato di pon pon ai piedi, oggi abbastanza fiori da far sembrare un paio di sabot un quadro di Botticelli. Vi siete perse? Unite un modello d’archivio degli anni ’90 a un nome da fregola, Alberta Ferretti, ed ecco sbocciate le Mia Mule: di velluto, interamente ricamate a mano, noi c’abbiamo ricamato sopra un pensierino, un sogno, una fregola dei desideri. Vi concediamo di storcere il naso per un secondo, non di più. E non pensate nemmeno un istante di chiedervi Come le indosso?, perché è tutto più semplice del previsto: un paio di jeans presi al volo, un’ampia camicia, un sorriso incredulo. Facile, indolore, bellissime. C’è solo da scegliere tra nere e cognac.

THE MIA MULE FREGOLA

The other day we wanted any number of pom-poms on our feet, today we’re thinking enough flowers to make a pair of mules look like a Botticelli painting. Lost? Well take a 90’s archive style and a fregola-worthy name like Alberta Ferretti, and there are the Mia Mules blossoming before you: soft velvet, entirely hand-stitched, we’ve stitched up a thought, a dream, a fregola of desires around them. We’ll let you turn your nose up for a second, no more, and don’t think for a moment what do I wear them with, because it’s all kinda easier than expected. A random pair of jeans, an oversized shirt and an incredulous smile. Simple, painless, beautiful. Just choose between Black and Cognac.

Mia Mule

    1. Written by Martina Antongiovanni

      Photo via etsy.com, pinterest.com, worldof.albertaferretti.com,

you may also like:

LEAVE A COMMENT