La fregola dei maxi quadri

Se ci sono fregole micro, possono essercene anche di macro. Cioè giganti, smisuratamente più grandi di quel che siamo abituate a vedere. Esempio: vi ricordate i quadri vichy di cui parlavamo la scorsa primavera, che ci piacciono tanto? Prendete lato per lato moltiplicato per un numero x, aumentate le dimensioni ed eccovi la fregola dei maxi quadri. Per indossarli valgono più o meno le stesse regole, tranne una: le proporzioni questa volta contano, quindi, se siete troppo piccine, evitate: potreste trasformarvi in una tovaglia. Per i colori, invece, non ci sono freni. Se il rosso e il blu fanno pic-nic, chiedete una qualsiasi altra tonalità e vi sarà data: sulle passerelle abbiamo visto quadrettoni verdi, turchesi, toni brillanti o pastello, quadri classici o destrutturati, mix esplosivi di tessuti diversi e abbinamenti da vera fregola. E, comunque, mal che vada, avrete fatto esercizio di mise en place.

THE MAXI CHECK FREGOLA

If you can have mini-fregole, then why not maxi-fregole. We’re talking giant, infinitely bigger than usual. Take for example the gingham checks talked about last spring, the ones we totally adore. Line them up side by side and times by x, large that up and there you have the maxi check fregola. More or less the same rules apply to wearing them, except one: this time size matters, so avoid if you are on the petite side, you could end up looking like a tablecloth. As for colors, it’s no holds barred. If red and blue seem a bit too picnic blanket, ask for any other shade and you will be given: on the catwalks we’ve seen maxi checks in green, turquoise, bold tones and pastels, classic checks and destructured checks, explosive mixtures of fabrics and true fregola combinations. And, hey, if nothing else, at least you’ll be able to get some practice in for your next dinner party.

    1. Written by Martina Antongiovanni

      Photo via flickr.com, lichtmagazine.com, style.com, vogue.com

you may also like:

LEAVE A COMMENT