La fregola capodannesca

Questo è il momento in cui amici e colleghi, tra il caffè delle dieci e la pausa pranzo risicata, ci balzano addosso con lo slancio del più famelico felino per porci la classica domanda di stagione: cosa farai il prossimo trentun dicembre? Che ansia. Noi, ancora, non ci chiediamo dove saremo quel giorno (e non ve lo chiederemo), al più ci lasciamo ispirare dalle future feste per aggiungere una fregola alla già lunga lista di fregole esistenti. Visto il tema, ci siamo lasciate abbagliare da gonne metallizzate e scintillanti, perfette per festeggiare il non ancora imminente ultimo giorno dell’anno e per essere indossate a partire da adesso, in barba al calendario. Finché dura l’estate di San Martino (e la pietà della nostra estetista) le porteremo con le gambe nude e un paio di stivaletti oppure con sneakers e calzettoni. Superata la soglia della resistenza al freddo, daremo il benvenuto a caldi collant. Lunghezza e modello, più o meno, sono i soliti da un paio di passerelle: abbondantemente sotto il ginocchio, preferibilmente plissettate, quindi svolazzanti come le foglie che piroettano a terra. E se, vedendoci, ci diranno che siamo già pronte per l’ultimo dell’anno, almeno non dovremo dare spiegazioni.

THE NEW YEAR’S FREGOLA

It’s around this time of year that friends and colleagues, somewhere between coffee and (light) lunch, start springing the season’s biggest question on you: what are you doing for New Year’s Eve? Let the holiday stress begin! We’ve still no idea where we’ll be that night (and we definitely won’t ask you), but we might just let ourselves be inspired by the upcoming party season to add yet another fregola to the already extensive list. Considering the occasion, we’re getting ready to be dazzled by shimmering metallic skirts, perfect for the not-so-imminent holiday party circuit and also for right now – to hell with the calendar. So as long as the Indian summer (and the mercy of our beautician) lasts, we’ll be teaming them with bare legs and ankle boots, or sneakers and socks. And when the air gets just a little too chilly, we’ll be welcoming in cosy tights. Length and style are pretty much the same as we’ve seen on the catwalk for the last couple of seasons: amply below the knee and preferably pleated, so they flutter like autumn leaves twirling to the ground. And when our friends see us and say we look like we’re ready for New Year, at least we won’t have to give too many explanations.

    1. Written by Martina Antongiovanni

      Photo via grazia.it, lacooletchic.tumblr.com, pinterest.com, whowhatwear.com

you may also like:

LEAVE A COMMENT