Amnesie di una Geisha

Lui è un abito-kimono comprato su Asos qualche anno fa. Indossato una sola volta per girare un video sott’acqua. Strappato. Rammendato. Dimenticato nell’armadio causa mancanza di occasioni. Riscoperto in fashion week.
Lei è una cintura nera di stoffa, animo orientale, scovata in un negozietto di Firenze durante Pitti. Una qualunque, se considerata come cintura, un tipetto originale, se annodata come choker intorno al collo.
Loro sono le mie fedeli Birkenstock. Audaci esploratrici di giorno, quiete casalinghe la sera.
Infine ci sono gli occhiali. Da gatta. Sul tetto che scotta.
Si sono incontrati per caso in un tardo pomeriggio di giugno, un quarto d’ora prima della sfilata di Fendi ed è stato amore a prima svista.
Trama: l’eleganza di un abito impagabile che striscia per terra a contrasto con un paio di ciabatte.
Consigliato da le21eme, Büro247.
4 stelline.

AMNESIA OF A GEISHA

He is a kimono-dress bought on Asos a few years ago. Worn once for an underwater videoshoot. Torn. Fixed. Left at the back of the closet due to lack of occasions. Rediscovered in fashion week.

She is a black fabric belt, Asian soul, picked up in a shop in Florence during Pitti. Any old if worn as a belt, a pretty cool character if tied at the neck as a choker.

They are my faithful Birkenstocks. Bold explorers by day, quiet housewives by evening.

And then there’s the sunnies. Cat eye. On a Hot Tin Roof.

They met by chance one afternoon in late June, fifteen minutes before the start of the Fendi show and it was love at first slip.

The plot: the charm of a priceless trailing dress in stark contrast with a pair of pool slides.
Recommended by le21eme, Büro247.

4 stars.

 

    1. I wear Asos kimono dress, Birkenstock sandals, Barton Perreira sun glasses, unknown choker

    1. Written by Daniela Zuccotti

      Photo by Arianna Bonucci

you may also like:

LEAVE A COMMENT