La fregola delle borse di primavera

Se per quest’anno nemmeno una rondine basta a fare primavera, non è detto che non possa farlo una borsa. Chi ci conosce sa che abbiamo il potere di forzare le stagioni, combattere le avversità metereologiche e vivere in clima immaginari, mondi paralleli in cui possiamo fare spallucce all’ombrello ancora gocciolante che ci aspetta per uscire. Pur di sbandierare la nostra nuova fregola, saremmo capaci di affrontare vento e fango con la sola convinzione che la primavera, noi, ce l’abbiamo dentro. Come l’amore per le borse, o la voglia di toni da aperitivo sui Navigli e sole che tramonta più tardi, molto più tardi. Allora ci viene spontaneo pensare ai colori naturali del cuoio e ai modelli classici rivisitati in chiave due-punto-immaginazione, come la borsa di Jw Anderson con un grande anello al centro, un po’ punk-un po’ naso di toro; la borsa Faye di Chloé, amore a prima catena, o il secchiello in pelle di Staud, uno di quei pezzi da far dondolare in mano mentre con grandi falcate, orgogliose, attraversiamo le intemperie di marzo. E vinciamo facile. Ma ancora più facile con il mix pelle-pvc trasparente, sempre Staud. Due borse in una, come dire cento fregole in un colpo solo e mille abbinamenti da far sbocciare tutti i fiori giù al parco!

THE SPRINGTIME BAGS FREGOLA

If this year “one swallow does not a spring make”, we’re not entirely sure a bag will either. But anyone who knows us knows that we love to defy the seasons and battle adverse weather conditions, living in imaginary climates, parallel worlds where we can snuggle up to the dripping umbrella that’s waiting for us at the door. And to flaunt our new fregola we’d face any weather, safe in the knowledge that spring has sprung at least in our head. Like a love of bags, or a longing for the colors of drinks by the canal and the sun setting later, much later. Our mind drifts away to the natural tones of leather and classic bags revisited in a two-point-creativity key, like the JW Anderson bag with central ring – part punk, part bull’s nose, the Chloé Faye bag – love at first chain, or the Staud leather bucket bag – one of those pieces you can swing on your arm when you stride out in the elements. It’s child’s play. And even easier with the transparent pvc-leather combo, Staud again. Two bags in one, kinda like hitting a hundred fregole with one stone and getting enough outfits to make all the flowers in the park spring into bloom!

    1. Written by Martina Antongiovanni

      Photo via luisaviaroma.com, pinterest.com, staud.clothing, thezoereport.com, vogue.es.

you may also like:

LEAVE A COMMENT