Buon @tableous 2017

Babbo Natale non esiste. Sciocchezze.
L’importante non è quello che esiste ma quello che c’è. I desideri più importanti sono quelli così profondi che non riesci a formularli in parole. Gli stessi che poi si esaudiscono.
Babbo Natale è il futuro. Nome in codice: 2017.
Dall’idea di un cappello rosso, da una barba bianca e la pelle raggrinzita di un uomo senza età che puoi vedere solo se sei stata buona parte un viaggio che calpesta i Non ci credo, i Non posso, i Non sono capace.
Fare, Andare, Creare sono i verbi del Nuovo Anno.
Il futuro è diventato presente.
Correre il più velocemente possibile o caminare lentamente. Trovare il proprio ritmo. Chiedere al propro sogno: Dove Vai?
– Guido io.
Riprendersi in mano la vita.
Non dovere niente alla gente, se non a se stessi.
Imparare dagli sbagli senza dimenticarne nessuno.
Portarsi a casa una nuova agenda, prendere appunti, nuotare, ballare, dire in faccia quello che pensi.
Zero compromessi.
Mai più.
L’amore, i figli, i tuoi genitori e il tuo cane. Un bel film in TV, un libro, Lisbona, i pattini a rotelle, una cosa buona da mangiare, una pentola Vanitosa e una bella tavola, anzi una giacca.
Gli amici.
Un mango filosofo.
Il conto alla rovescia.
Un brindisi con gli occhi negli occhi.
Le paillettes.
Sarà un 2017 splendido. Un 2017 con Babbo Natale.

HAPPY @TABLEOUS 2017

Santa Claus doesn’t exist. Garbage.

Who cares what exists, what matters is what is there. Your most important wishes are the ones that are so deep that you can’t actually put them into words. The ones that really can come true.

Santa Claus is the future. Codename: 2017.

The idea of a red hat, a white beard and the wrinkled skin of an ageless guy who you can only see if you’re good takes you on a journey that stamps out all the I don’t believes, I cant’s and I wont’s

Do, go, create are the verbs for the New Year.

The future is now.

Run as fast as you can or walk real slow. You find your own pace. Ask your dreams: Where am I heading?

– I’m in the driving seat.

It’s all about taking your life back into your own hands.

Owing nothing, if not to yourself.

Learning from your mistakes but never forgetting a single one.

Bringing home a new diary, taking notes, swimming, dancing, speaking your mind.

Zero compromises.

No looking back.

It’s about love, your kids, your parents, your dog. A great movie on TV, a book, Lisbon, roller skates, something delicious to eat, a Vanitosa saucepan and a wonderful table, actually a jacket.

Friends.

A mango philosopher.

The countdown.

A toast looking into each other’s eyes.

Sequins.

2017’s gonna be pretty amazing. A 2017 with Santa.

    1. Tablesetting: Mauro Grifoni suit, Cluse watch, vintage belt

      Pottery: Tognana Porcellane Vanitosa

      Dishes: Tognana Porcellane Cube

      Cutlery: Tognana Porcellane Milos

      Glasses: Tognana Porcellane Stardust

    1. Written by Daniela Zuccotti

      Photo by Arianna Bonucci

you may also like:

LEAVE A COMMENT