1 CAMICIA2 CAMICIA

 

LA FREGOLA DELLA CAMICIA.

 

Questa è un po’ una fregola paleolitica, che risale ai tempi del liceo, quando la camicia faceva da divisa, in alternativa alla t-shirt, dentro un paio di Levi’s a vita alta e rigorosamente sotto un golfino a V. Solo che allora sia la forma che il tessuto erano quelli da maschio, mentre adesso, per fortuna, è solo il taglio a essere maschile. Benedetta evoluzione della specie! Le nostre preferite sono le camicie da portare chiuse fino all’ultimo bottone, che seguono, cioè, la teoria della coperta: se scopri giù, copri su.  Ovvero: le camicie bianche di seta con il colletto a punta come la punta dell’albero di Natale; le camicie di jeans, autostirabili e passpartout; le camicie con il collo baby, perfette per fare i capricci; le camicie da smoking in georgette, con lo sparato sul davanti, per atterrare il pretendente. Le camicie da maestrina con fiocco so-tutto-io, capaci di castigare anche una mini inguinale di pelle. Le mutazioni casuali a cui sono soggetti i nostri neuroni, tuttavia, ci stanno facendo apprezzare, proprio mentre scriviamo, anche il favoloso mondo delle camicie di Amelie: con maniche risvoltate e colletto sbottonato, tutte flora e fauna, righe, boccucce e trallallà. I nostri fidanzati sostengono che dovremmo indossare una camicia di forza.

 

http://www.stories.com/Ready-to-wear/Blouses_Shirts

 

THE SHIRT FREGOLA.

 

This is a fregola from Stone Age, that dates back to high school when the shirt was a uniform, an option to a t-shirt, inside a pair of high rise Levi’s and strictly worn underneath a V neck sweater. But back then both the shape and the fabric were for men, whilst now, luckily enough, only the cut is manly. Blessed be the evolution of species! Our favourites are those shirts you wear buttoned up to the top, that follow the blanket theory: if you unveil below, cover up above. In other words: the white silk shirts with a point collar like the tip of a Christmas tree; the jeans shirts, self-ironing and passpartout; the shirts with a baby collar, perfect to make a fuss; the tux shirts in georgette, bibbed at the front, to knock down any pretender. The snobby-teacher shirts with an “I-know-it-all” bow, capable of putting discipline even in a crotch high mini-skirt. The casual mutations to which our neurons are prone to, however, are letting us appreciate, just now as we write, also the fabulous world of Amelie’s shirts: with cuffed sleeves and unfastened collars, all flora and fauna, stripes, pouts e ladidadà. Our boyfriends affirm we should wear a straitjacket.

 

http://www.stories.com/Ready-to-wear/Blouses_Shirts

 

photo via cosasclasicas.tumblr.com, fashiongonerogue – dazed and confused, heythingschange.com, pinterest, fashiongonerogue.com, galletasdeante.blogspot.it, verycool.it, tumblr, pinterest

 

you may also like:

LEAVE A COMMENT