COVER SCIARPA

STRISCIA 1

STRISCIA 2

STRISCIA 3

STRISCIA 4

STRISCIA 5

 

LA FREGOLA DELLA SCIARPA

 

La sciarpa è uno di quegli oggetti che ci causa la paresi maschillo-facciale ogni volta che qualcuno ce ne regala una. Di solito succede a Natale, quando qualche parente indeciso tra un tritacarne portatile e un puzzle per adulti, alla fine si presenta con un classico. Una sciarpa. Inutile. Se, però, siamo noi ad adocchiarla in un negozio, la sciarpa diventa quel pezzo di abbigliamento fondamentale di cui non possiamo fare a meno per tutto l’inverno. Che, se la dimentichiamo a casa, ci sentiamo nude, come se fossimo uscite in mutande, e perse, come se ci mancasse la borsa con dentro il senso dell’orientamento. E, benché ne abbiamo i cassetti pieni, ogni anno ne compriamo una nuova: più lunga, più morbida, più pesante, più leggera, più bianca, più nera, più colorata, più di lana, più di seta, più a fiori, più a scacchi, più a righe. Poi, una volta al collo, si pone il problema del giro: a) a tartaruga ninja, ovvero avvolta su più strati fino all’ultimo lembo; b) stile ti-cavo-un occhio, cioè lanci un lembo e lasci che penzoli lungo la schiena; c) modello lieto-fine: con entrambi i lembi che ciondolano davanti felici e contenti; d) da happy hour, cioè piegata in due, con le estremità che s’infilano nel buco. e) A mo’ di zia Maria, cioè a scialle, per non prendere freddo sotto l’abito da sera; f) senza nodo, per chi non vuole legami di nessun tipo.

 

THE SCARF FREGOLA

 

Scarves are one of those things that lead to facial paralysis when someone gives you one. It’s usually at Christmas when a family member, undecided between getting you a portable meat mincer and an adult jigsaw, decides to opt for a timeless classic. A scarf. Pointless. Of course, if it happens to be us that spots the scarf it in a shop window, it’s a whole different story. The scarf is the must have accessory we can’t live without, that when we’re not wearing it we feel naked like we left the house in our underwear, or disorientated like our sense of direction took a wrong turn. And even though our closet is bursting with them, we can’t resist adding a new one to our collection every year: a longer one, a softer one, a thicker one, a lighter one, a whiter one, a blacker one, a more colourful one, a more woolen one, a silker one, a flowerier one, a more tartan one, a stripier one. And once we have it round our neck then comes the problem of how to tie it: a) ninja turtle style, ends wound up completely round your neck b) take an eye out style, one end tossed over a shoulder and hanging down your back c) cross my heart style, one end perched on each shoulder d) happy hour style, folded in half with the ends pushed through the middle or e) granny style, over your shoulders like a shawl, to fend off the cold in a skimpy evening dress; f) without knot, for those who doesn’t want any bond.

 

Se la fregola della sciarpa non può aspettare, compratela qui:
If the scarf fregola can’t wait, shop it here:

 

Leopard pattern scarf

 

photo via fashiongonerogue.com, emilymneal.wordpress.com, stormtrooperfashio.com, bp.blogspot.com, intelligentclashing.com, parachutgirl.tumblr.com, wmagazine, www.artsymodern.com, vogue, www.nextfilmfestival.ro

 

you may also like:

LEAVE A COMMENT