1 TUTA
2 TUTA

 

LA FREGOLA DELLA TUTA.

 

Che non si tratti della tuta da ginnastica, che non metteremmo neppure sotto tortura o in palestra, il che equivale alla prima ipotesi, è abbastanza ovvio. Ma meglio chiarire subito questo punto: la tuta ci piace in quanto tutt’uno di seta, di cotone, di raso o di jeans che ricopre con la stessa fantasia il corpo. Come misto di triacetato e poliestere da agitare sullo step o portare a passeggio come Fabri Fibra, ci turba: che sciattera! Discorso a parte è la tuta da sci, alla quale dedicheremo una fregola quest’inverno e la tuta da moto: tutta la vita quella gialla di Kill Bill. Ma non divaghiamo. La tuta, lunga o corta, ha alcuni pregi innati a cui non si può rinunciare: 1) è veloce: non serve rastrellare l’armadio per abbinare il sopra con il sotto, basta un gioiello-lampadario e un paio di tacchi; 2) è un passepartout: ci fa sentire a nostro agio ovunque, da un appuntamento di lavoro al primo appuntamento; 3) è compensatoria: pareggia le proporzioni a cavallo del giro vita; 4) è intraprendente: con la scusa che è composta da pantaloni ci permette di sfoggiare lunghezze inguinali senza dare nell’occhio. 5) è per sempre: vedi la versione smoking da uomo, la nostra preferita. 6) Ci piacerebbe aggiungere che è anche comoda, ma siamo appena andate a fare la pipì. (E per fortuna non eravamo ubriache).

 

http://shop.acnestudios.com/shop/women/dresses/camille-satin-navy.html

 

THE JUMPSUIT FREGOLA.

 

That we are not talking about a sports jumpsuit, which we’d never even wear under torture or in a gym, that’s equivalent to the first hypothesis, is quite clear. But better to sort this out immediately: we like the jumpsuit as an overall of silk, of cotton, of satin or jeans that covers with the same fantasy the whole body. As a mix of triacetate and polyester to shake on the step or to take for a walk like Fabri Fibra, it upsets us: what slovenliness! A separate discussion must be done for the skisuit, to which we will dedicate a fregola next winter and the biker suit: Kill Bill’s yellow one forever. But, let’s not wander. The jumpsuit, long or short, has natural pros that we cannot give up on: 1) it’s fast: there’s no need to comb the whole wardrobe in search of a top to match with a bottom, all you need is a chandelier-jewel and a pair of high heels; 2) it’s a passe-partout: it makes us feel at ease everywhere, from a work appointment to the first date, 3) it’s compensatory: it evens the proportions over the waistline; 4) it’s bold: with the pretext it is formed by trousers it permits us to show off crotch lengths without drawing too much attention. 5) it’s forever: see the tux-manly version, our favourite. 6) we would like to add it is also very comfortable, but we just went to have a pee. (And luckily enough we weren’t drunk).

 

http://shop.acnestudios.com/shop/women/dresses/camille-satin-navy.html

 

photo via fashiongonerogue.com, yeonseubsaeng.tumblr.com, dorothydandridge.tumblr.com, queenero.wordpress.com, devilwearszara.vogue.es, paolabtrendy.com, carolinesmode.com/stockholmstreetstyle

 

you may also like:

LEAVE A COMMENT