1 MAT(TE)
2 MAT(TE)

 

LA FREGOLA MAT(TE.)

 

Quando si tratta di rossetto, siamo tutte matte. Un giorno lo vogliamo rosso passion, il giorno dopo fluo. Passiamo dal glitter al tatoo, dal corallo al burgundy, dal fucsia al nude nello spazio di un quarto d’ora. Stendiamo la base, disegniamo i contorni con il pennellino e poi cambiamo idea. Idratiamo, tamponiamo, ci guardiamo allo specchio, socchiudiamo le labbra, le riapriamo, più chiuse, più aperte, più grandi, più sottili, controlliamo la lucentezza dei denti con la punta della lingua, sospiriamo, sorridiamo, mettiamo il broncio. Quanto basta per misurare lo spettro delle possibili espressioni. Che di solito sono due, più le ventiquattro smorfie che facciamo quando addentiamo un tramezzino per non abbandonare sul pane qualche prezioso strato di colore in cambio di un velo di farina. Oggi vorremmo una bocca opaca, se possibile disegnata da un pittore. Magari un po’ meno espressionista di Shiele e un po’ più effetto-miniaturisti del ‘500. Alla fine, ci siamo accontentate di un make-up artist, che ci ha consigliato di fare prima uno scrab sulle labbra con zucchero di canna e lip balm per eliminare le imperfezioni e poi di dedicarci alla scelta del colore giusto: rosa accesso per le more; corallo per le castane; ciliegia per le rosse; nude e rosso non si negano mai a nessuna!

 

Dior Addict Extreme Lipstick

 

NARS Velvet Matte Lip Pencil

 

THE MA(D)TTE FREGOLA.

 

When dealing with lipstick, we are all mad. One day we want it passion red, the day after neon. We go from glitter to tattoo, from coral red to burgundy, from fuchsia to nude, in the time frame of fifteen minutes. We apply the primer, draw the outline with the lip brush and then change idea. We moisturize, we dab, we look at ourselves in the mirror, leaving our lips ajar, we re-open them, close them more, open them more, bigger, thinner, we check the gloss of our teeth with the tip of our tongue, we sigh, we smile, we pout. Just enough to test the spectrum of possible facial expressions. That normally are two, plus the other twenty four we make while biting a tramezzino sandwich, to avoid leaving on the bread a couple of precious layers of colour in exchange for a trace of flour. Today we’d apply an opaque mouth, designed by a painter if possible.  Maybe slightly less expressionist that Shiele and a little more 15th century miniaturist-style. In the end we contented ourselves with a make-up artist, who advised us to do a scrub with brown sugar and lip balm to eliminate imperfections before applying anything and then commit to choosing the right colour: bright pink for brunettes; coral red for the chestnut haired; cherry for redheads; nude and red are undeniable to all!

 

Dior Addict Extreme Lipstick

 

NARS Velvet Matte Lip Pencil

 

photo via fashiongonerogue.com, wannabemagazine.com, fashion-crossing.com, network54.com, frillsandthrills.blogspot.it, twinklelittleblonde.blogspot.it

 

you may also like:

LEAVE A COMMENT